Cena regionale: Il Friuli Venezia Giulia

La cucina friulana è una cucina che rispecchia a pieno l’incontro delle tre culture che sono alla base della civiltà regionale, con piatti semplici, ma molto gustosi. Molti saranno i prodotti da presidi Slow Food utilizzati per il menù.Antipasto:
Assaggi da terre friulane
Formadi Frant (formaggio tipico della Carnia; presidio slow food)
Pitina (salume tipico della Val Cellina e della Val Tramontina; presidio slow food)
Speck di Sauris igp
Crostino con ricotta e composta di cipolle rosse di Cavasso (presidio slow food)
Bruschetta con crema di scapi d’aglio di Resia (presidio slow food)

Bis di primi
Blecs di Margherita con il Pestât di Fagagna (presidio slow food) (maltagliati all’uovo con Pestât e salsa di pomodoro)
Cjalciones di Bepi di Arta
(agnolotti ripieni con patate, erbe aromatiche, mela, pera e uva sultanina)

Secondo
Salame cotto all’aceto
Frico (sformato di patate e formaggio)
Uova al funghetto (con salsa di pomodoro Solidale italiano e prezzemolo)

Contorni
Radicchietto Grumolo Bio e km0 con le frizze (insaporito con lardo saltato in padella)
Salviade della Val Cellina (foglie di salvia fritte)

Dolce
Gubana artigianale
(dolce lievitato a base di frutta secca avvolto a chiocciola)

Prezzo: 28 euro con calice di vino,
33 euro con degustazione di vini friulani in abbinamento

Prenotazione obbligatoria allo 049 8720978
La cena avrà luogo con un minimo di 15 prenotazioni.

Il menù potrebbe subire variazioni in base alla disponibilità dei prodotti freschi.